Reggio-Venezia, i punti chiave della vittoria Biancorossa

1Q

2-9 con un Owens troppo atletico per Golubovic che esce però per 2 falli dopo 2’51”. Una rubata di Aradori che porta alla schiacciata di Polonara e l’ingresso di capitan Kaukenas danno la scossa per tornare fino al 13 pari dopo 5 minuti di gioco.

Reggio sfrutta il Bonus guadagnato dopo meno di 5 minuti e tirando ben 8 liberi(7 realizzati) torna ad impattare la partita. Finale di 1Q confusionario per gli ospiti che faticano a ripartire con la pressione sulla rimesse da parte dei padroni di casa. De Nick si butta dentro e porta al primo vantaggio reggiano a 12″ dal termine. 20-18.

2Q

Il secondo quarto parte in sordina ma un canestro di Kaukenas ed una tripla di Della Valle da una parte e le due triple in fila prima di Green e poi di Viggiano dall’altra riaccendono il match riportando i lagunari a -1. Un canestro di Jackson e un canestro su palla volante di Owens portano Venezia al +3(25-28) e primo timeout Reggio.

Reggio rientra con la testa non ancora giusta e Venezia vola a +7, altro timeout Menetti. A 4’20” dall’intervalo Bramos porta Venezia al massimo vantaggio 37-27.

Sembra una giornata storta per la GrissinBon ma ci pensa il capitano con una tripla a fil di sirena dall’angolo sotto la curva a riportare a contatto i padroni di casa.
Da questo momento parte il Pietro Aradori Show che con 4 triple ed un assist ci porta addirittura sopra di un punto all’intervallo lungo.
Pala incendiato dal fallo su tiro seguito da tecnico fischiato a Polonara ad un minuto dal riposo, che costano all’ala della nazionale il terzo e quarto fallo che molto probabilmente lo terranno lontano dal parquet per molti minuti. 46-45.

3Q

Reggio rimane negli spogliatoi, Goss ispiratissimo segna 8 punti, Bramos 2, 0-10 di parziale ospite che costringono al Timeout Menetti con Venezia che riscappa a +9 in 2 Minuti.

IMG-20160307-WA0022Veremeenko al posto di Golubovic. Un canestro di Aradori e 7 punti di Kaukenas più un libero di Vova(assist del capitano) ci riportano a 56 pari. La difesa, con l’innesto di Vova è ritornata quella aggressiva e granitica che siamo abituati a vedere in via Guasco.
Una tripla di De Nicolao ci porta addirittura a +4 ma Mike Green con 9″ da giocare trova una gran tripla in palleggio arresto e tiro e dopo 30 minuti di gioco al Bigi è ancora parità a quota 62.

4Q

Sorpassi e controsorpassi per tutto il quarto con un Mike Green infuocato che impatta la partita ad 82.
Ultimi due minuti in cui si segna pochissimo. Un Veremeenko monumentale su Green ci regala l’ultimo possesso ma purtroppo la tripla di Kaukenas si spegne sul primo ferro ed è OverTime al Bigi (84-84).

OVERTIME

Qualche canestro da una parte e dall’altra ed il tabellone dice parità a quota 90. Vova conquista un importantissimo rimbalzo offensivo, apre a Kaukenas che centrale dall’arco non sbaglia. 93-90. 1/2 ai liberi di Polonara ed una bomba di Goss portano la partita sul 94-93.
Aradori con 30″ da giocare è obbligato a forzare, Veremeenko, Monumentale vicino al ferro, conquista un altro rimbalzo offensivo, subisce il fallo di Ress ed in modo glaciale realizza i liberi per il 96-93.
IMG-20160307-WA0018Goss prova una preghiera da circa 10 metri che non trova fortuna, il rimbalzo è di Aradori che segna i 2 liberi per il 98-93.
La tripla finale di Goss è inutile. Reggio vince 98-96.

I Ghostbusters di Menetti cacciano gli spettri che durante il supplementare aleggiavano sopra il fortino reggiano.
Via Guasco è ancora imbattuta. Reggio torna a guardare tutti dall’alto.