Banco di Sardegna Sassari – Grissin Bon Reggio Emilia: Le Pagelle

GRISSIN BON REGGIO EMILIA

Johnson-Odom 5Parte bene, ma alla lunga si perde in atteggiamenti discutibili, oltre a scelte sbagliate quando era chiamato a fare le veci del playmaker.

Fontecchio 6: Parte bene e continua fino alla fine a lottare, in particolare a rimbalzo, ma alla lunga giocare da quattro contro i quintetti molto fisici della Dinamo lo consuma a livello di energia, infatti le percentuali da due sono il riflesso di questo (1/7).

Pardon 5: I clienti di stasera erano molto scomodi, perché un pacchetto centri Bilan e McLean è veramente ostico per chiunque, in particolare per un rookie che infatti ha fatto parecchi errori e palesato limiti (ad oggi) a questi livelli.

Candi 5,5: Parte in quintetto complice l’assenza di Mekel; bene l’atteggiamento, anche lo avremmo voluto più intraprendente in attacco.

Poeta 7: Il capitano non abbandona la barca, e anzi, cerca di chiudere la falla della nave biancorossa, mettendosi pure a fare il realizzatore quando l’attacco latita.

Vojvoda n.g. 

Infante 6: quattro minuti di grande solidità, in cui infila una tripla all’interno del break biancorosso in chiusura di secondo quarto.

Cipolla n.g.

Owens 5,5: condizionato dai problemi di falli, non demerita nei soli 16 minuti di impiego, ma poteva svolgere un lavoro migliore per negare i post up a Bilan, che è andato spesso a nozze quando ha ricevuto profondo in area.

Upshaw 6: Pure il figlio del Tennessee ha avuto problemi di falli, oltre a brutte percentuali da oltre l’arco, ma si salva con un ottimo 6/7 da due, oltre a 8 rimbalzi e 2 rubate.

Diouf n.e.

Buscaglia 5,5: Poco da rimproverare al coach, che le prova davvero tutte per cambiare l’inerzia del match, senza purtroppo trovare qualcosa che funzioni.

 

 

Sassari 7,5: I ragazzi del Poz giocano una grande partita, dove dimostrano la maturità che solo le grandi squadre hanno, ovvero quella di dosare il gas a piacimento a seconda dei momenti della partita.

Il continuo post basso ha lentamente ucciso Reggio, che difetta di troppi chili e centimetri per arginare i sardi in area, se poi anche le percentuali dall’arco sono queste (9/20), vincere al PalaSerradimigni diventa impresa ardua per chiunque.