Brandon Taylor è il nuovo play di Reggio!

É arrivata la fumata bianca tra Brandon Taylor e Reggio Emilia: la società di Via Martiri Della Bettola ha ingaggiato, con contratto annuale, il playmaker americano ex Le Mans, il quale sarà chiamato ad essere il playmaker titolare della prossima stagione nello scacchiere di coach Antimo Martino.

Dopo l’acquisto di Tomáš Kyzlink, ecco un altro colpo in entrata per i biancorossi: parliamo di un playmaker con ancora buoni margini di miglioramento, ma che ha già fatto vedere di essere un ottimo giocatore, mettendo in mostra tutto il talento di cui dispone nel campionato francese e prima ancora nella nostra Serie A2.

 

Brandon Taylor: la carriera

Playmaker classe 1994, nativo di West Hollywood, proviene da un’ottima annata a Le Mans; come detto non è del tutto nuovo al basket italiano, visto che nella stagione 2018-19 ha giocato in Serie A2, con la maglia di Bergamo.

Nella passata stagione Taylor ha fatto registrare ottime medie, concludendola con 15.2 punti e ben 7.1 assist ad allacciata di scarpe, che testimoniano la sua ottima visione di gioco, la migliore della ProA francese, come testimoniato dalle cifre.

Dopo la carriera collegiale a University of Utah, la prima esperienza da pro la vive all’Alba Fehervar, squadra militante nel campionato ungherese, con cui vince sia il campionato che la coppa di lega nella stagione 2016-17. Da lì passa poi allo Steaua Bucarest, in Romania, prima di approdare appunto in Italia in quel di Bergamo.

Dopo l’annata nella nostra serie cadetta, accetta la proposta Le Mans, che aveva tentato di trattenerlo anche per la prossima stagione, ma il giocatore ha rifiutato la proposta del club transalpino, oltre a quella del Manresa Basket della ACB spagnola.

Taylor ha ora una grande occasione per mettersi in mostra a Reggio Emilia, dove avrà le chiavi in mano della squadra di coach Martino, che conta molto sul playmaking del nativo della California per dirigere le operazioni sul parquet.