Bruhim haba’im Gal!

Mancava un ultimo ed importante tassello per chiudere il puzzle, ed è finalmente arrivato: Gal Mekel è il nuovo play di Reggio.

Il giocatore israeliano, dotato anche di passaporto polacco, porterà leadership e grande esperienza in cabina di regia, completando un reparto “piccoli” molto ben assortito insieme a Darius Johnson-Odom.

Nato a Ramat HaSharon il 4/3/1988, ha frequentato la Alliance High School di Tel Aviv, e successivamente ha studiato a Wichita State University dal 2006 al 2008.

Terminato il biennio in Kansas, Mekel fa ritorno in patria firmando un biennale con il Maccabi Tel Aviv, che lo gira per due volte in prestito all’ Hapoel Gilboa Galil (la prima stagione completa, la seconda da Dicembre in poi), che gli concede spazio e responsabilità, tanto da essere votato miglior giovane della Winner League.

Terminato il biennale con i “gialli” di Tel Aviv, Gal firma un contratto annuale con cui decide di rimanere al Gilboa Galil dopo la clamorosa stagione precedente, nella quale la squadra aveva vinto il campionato.

Nella stagione 2011/12 l’ex Maccabi firma un contratto biennale con la Benetton Treviso di coach Sasha Đorđević, che lo fa debuttare in Eurocup, dove la formazione trevigiana arriva fino alle Top16; al termine della stagione Mekel fa ritorno in Israele a causa del fallimento della Benetton Basket, dove ad ingaggiarlo c’è il Maccabi Haifa, che anche grazie al nuovo play di Reggio viene incoronato campione della Winner League (Mekel MVP della stagione).

Dopo il grande successo in patria arriva, nella stagione 2013/14, l’occasione della carriera: i Dallas Mavericks offrono un contratto triennale interamente garantito, che viene prontamente accettato; l’esperienza in Texas dura però solo una stagione, in cui l’israeliano si dimostra un eccellente pezzo della rotazione dei Mavs, ma a causa di un infortunio al menisco non viene confermato.

In seguito a poche partite con la maglia di New Orleans, e al successivo taglio, Gal fa ritorno in Europa con la maglia del Nizhny Novgorod.

Conclusa la stagione in Russia, avviene il ritorno al Maccabi Tel Aviv, con cui in due anni vince due coppe d’Israele da MVP.

Dopo aver lasciato nuovamente Tel Aviv, Mekel ha disputato le ultime due stagioni con Gran Canaria e Zenit San Pietroburgo (nell’ultima stagione ha prodotto 7.4 punti, 5.3 assist e 1.9 rimbalzi in 18.8 minuti di media).