Chi Siamo

Foto a cura della bella quanto brava Francesca Soli

 

Siamo partiti davvero per scherzo e forse il bello è proprio questo… Il primo risultato? Aver creato un bel gruppo di amici!

Ladies and Gentlemen, Mesdames et Messieurs:

IL ROSTER DI PALLACONESTRO

Matteo Meli: Se vi piace il sito è merito mio, solo mio, se non vi piace è colpa degli altri dieci che conosco a malapena… Anzi, mai visti.
Francesco Vacondio: Classe 1996, malato di ogni forma di basket esistente. Tifoso Celtics fino al midollo ma adoro Klay Thompson.
Simone Moscatelli: Per fortuna ho validi collaboratori che vi allietano costantemente risparmiandovi di dover leggere pezzi scritti da me, lasciandomi alle faccende informatiche.
Andrea Russo: Classe 1996. Innamorato del centro storico, di geopolitica e delle emozioni forti, tant’è che tifo Clippers dai tempi di Elton Brand. Seguace di Federico Buffa, e storico del gruppo. Segni particolari? L’unico capace di farsi un selfie con Kobe Bryant… e farlo mosso.
Andrea Morelli: Qualcuno qui dice di essere lo storico del gruppo, ma l’età purtroppo (per me) lo smentisce. Entro al palazzetto nel 1986 (i miei nonni servivano le pizzette al bar) e non ne esco più. Ho una passione smodata per i trash talkers. Ho giocato a basket, e ho smesso. Ho allenato, e ho smesso. Adesso scrivo di basket e… Portate pazienza!

 

 

 

 

 

 

Gloria Tedeschi: Appassionata di tutti gli sport, soprattuto basket, ho abbandonato la carriera da pallavolista anni fa causa evidenti limiti d’altezza… Ho scelto di studiare giurisprudenza in un momento di poca lucidità, sono una convinta sostenitrice dell’erbazzone come stile di vita e del fatto che dire coglionate sia una forma d’arte. Per Pallconestro mi occupo di conferenze stampa e della parte social, faccio grafiche di dubbio gusto e vesto SEMPRE e SOLO in NERO.
Alessandro Morani: Reggiano, 37 anni ma me ne sento 36 e 1/2, una passione per la pallacanestro seconda solo al mio colesterolo: preoccupante. Tra i personaggi che mi hanno ispirato Michael Jordan, Carlton Myers, Gianluca Basile e Jerry Calà. Nel cellulare ho 14 selfie con Lavrinovic.
Matteo Beltrami: Sento il peso di essere l’istruito del gruppo. Adoro le polemiche, preferibilmente sterili. Appassionato di ogni sport dallo snooker al curling sono per distacco il meno competente in ambito cestistico di tutti quelli che mi precedono. Al liceo, però, ho “dominato” i regionali di basket per non professionisti. Vi lascio immaginare il livello.

 

 

 

 

Anna Lusetti: Classe ’81 e una passione per lo sport a 360 gradi. Sono cresciuta in piscina, prima come atleta poi istruttore e allenatore. Il basket? Una grande storia d’amore nata quando ero molto piccola. Probabilmente mi avrete visto in qualche palazzetto, dalla profonda bassa fino a Casina, a tifare qualcuna delle nostre “minors”. Con i ragazzi di Pallaconestro mi diverto a scrivere e sopratutto a “fer dal casein”.