PREVIEW DINAMO SASSARI – GRISSIN BON

Nuova partita di campionato e siamo già nel girone di ritorno: con il prossimo incontro infatti entriamo nella seconda parte della stagione, che per la Grissin Bon significa conquistarsi i punti necessari a mantenere la massima serie, e magari togliersi lungo la strada qualche soddisfazione.
Il compito non sarà facile perché cominciamo questo percorso in casa di una delle squadre più in forma del campionato e con cui abbiamo “una amichevole rivalità”: la Dinamo Sassari di coach Esposito.
La squadra del focoso presidente Sardara è attualmente sesta in classifica con un bottino di otto vittorie e sette sconfitte ed arriva all’appuntamento contro Reggio Emilia con una striscia aperta di quattro successi: una striscia che è però stata macchiata nell’ultima giornata dal pesante infortunio occorso a Scott Bamforth, che terrà fuori per il resto della stagione il talentuoso giocatore di Albuquerque, ma che soprattutto toglie a Sassari il suo migliore elemento per minuti giocati e punti segnati.
Va detto però che Sassari si è mossa velocemente sul mercato per sostituire Bamforth firmando nell’arco di 24 ore sia Tyrus McGee, già visto a Pistoia e Venezia e probabile sostituto di Bamforth in quintetto, sia Justin Carter proveniente da Dubai.
Detto di Bamforth e del suo sostituto lo starting five della Dinamo sarà formato anche da Jaime Smith, proveniente da Cantù e miglior assistman della squadra , Dyshawn Pierre, il giocatore che più di tutti ha beneficiato in termini di minutaggio dalla messa ai margini della rosa di Terran Pettaway, e Rashawn Thomas, ala forte prelevata dalla G-League. A chiudere il quintetto di Sassari nel ruolo di centro ci sarà Jack Cooley, totem di 208 cm con una trentina di partite NBA nel curriculum e tra i migliori rimbalzisti del campionato.
Tutta italiana la panchina della Dinamo dove i due giocatori più utilizzati sono Achille Polonara e Stefano Gentile, entrambi molto conosciuti da noi tifosi reggiani per essere stati protagonisti della Grissin Bon della finale scudetto del 2015-2016.
A completare le rotazioni di coach Esposito ci sono Marco Spissu, solido play di riserva assente all’andata, Daniele Magro, centro che ha seguito il coach da Pistoia, e l’inossidabile Jack De Vecchi, capitano della squadra e giunto alla sua tredicesima stagione con i colori biancoazzurri.

Come detto l’allenatore della Dinamo è Vincenzo Esposito che, dopo tre stagioni a Pistoia dove ha anche vinto il premio di allenatore dell’anno nel 2017, ha accettato la sfida di allenare una squadra da piani alti della classifica, e dove, nella stagione in corso, ha già ottenuto la qualificazione alle Final Eight di Coppa Italia.
La partita di andata giocata al PalaBigi fu vinta dalla Grissin Bon con il punteggio di 85-77 grazie soprattutto alla produzione offensiva e all’attenzione difensiva del terzo e quarto quarto. Le squadre in campo tre mesi fa, soprattutto la nostra, erano però differenti e questa giornata affrontiamo una Sassari che avrà a disposizione quasi tutti gli effettivi mentre noi arriviamo al match con l’infermeria ancora abbastanza piena visto le assenze di Llompart, De Vico e Aguilar. Ovviamente gli infortuni non sono e non possono essere un alibi per giocare questa partita con meno del massimo dell’intensità, perché la nostra squadra deve entrare sempre in campo per vincere e anche perché a noi tifosi non piacciono le sconfitte “ininfluenti”.

E poi questa giornata abbiamo un motivo valido per vincere, vogliamo interrompere la striscia di vittorie dei nostri avversari e riprendere la nostra !