Reggio – Brescia, la sala stampa

Diana: “È senza dubbio un duro colpo, c’è stata sin dall’inizio un’intensità differente. Noi dovevamo fare una gara diversa, avevamo difficoltà nelle rotazioni e la squadra era obiettivamente corta.

Abbiamo parlato troppo con gli arbitri e sprecato energie; siamo già concentrati sulla prossima sfida con Caserta, che sarà un match chiave per raggiungere praticamente matematicamente il nostro obiettivo che rimane la salvezza.

Ora ci vogliono equilibrio e concentrazione, ma non ho dubbi che questa squadra non sia appagata.”

 

Menetti: “Volevamo dare continuità, abbiamo disputato una gara convincente. Avevamo grande rispetto per Brescia al di là delle loro assenze.

Dobbiamo assolutamente continuare a lavorare su questa linea, avere umiltà, avere fame…

Stiamo già, dopo qualche ora di riposo, pensando alla gara di Capo d’Orlando, che non è più importante delle altre per la difficoltà, ma semplicemente perché è la prossima. Non sarà importante la posizione della post season, sarà fondamentale esserci, entrare tra le prime otto; lì inizia un altro campionato.

Williams ha spinto per essere presente, Gentile è pronto, mentalmente ha grande energia, e Reynolds non deve disperdere energie, deve imparare velocemente ed aumentare il suo bagaglio d’esperienza.”