Reggio – Sassari: la sala stampa

(grazie a Luca Sanibondi)

Pasquini: <<Abbiamo buttato via una grande occasione, pur facendo una buona gara difensiva. In questo senso il nuovo acquisto Bostic ci ha dato una bella mano con tanta energia. Era un pò di tempo che non tenevamo gli avversari ad un punteggio così basso, poi purtroppo nell’ultimo quarto ci siamo incartati offensivamente quando Reggio ha riempito l’area e noi siamo andati là dentro a perdere la palla invece di scaricare fuori. C’è grande rammarico perché ci è mancato ancora una volta quel quid per conquistare due punti importanti, e sappiamo che se non facciamo un’impresa fuori casa non possiamo considerarci una squadra davvero consistente e forte. Abbiamo fatto bene fino agli ultimi minuti, ma è lì che dobbiamo migliorare perché sono i piccoli particolari a fare la differenza.>>.

 

Menetti: <<È una vittoria importante che credo abbia un valore superiore, perché, come avevo detto alla vigilia, sapevo che eravamo tornati da Limoges ammaccati a causa del doppio impegno, dei viaggi e dello sforzo fisico comunque profuso proprio in Francia. Però vedevo una squadra viva soprattutto nella testa, ed era giusto in questo momento giocare con quelli che avevano maggiore energia al di là del peso dei giocatori stessi. Abbiamo fatto una partita di grande sofferenza, faticando in attacco; nell’ultimo quarto, però, la nostra energia, il nostro coraggio sono stati premiati, trovando anche le cose giuste in attacco. Questo deve essere un buon viatico, ma soprattutto un chiaro esempio di come si devono affrontare determinate partite.>>.