Rialziamoci subito!

Dopo quasi un mese di sosta è arrivato il momento di tornare in campo: in queste tre settimane coach Pillastrini ha potuto lavorare con il roster al completo, puntellato dai due innesti Michael Dixon e Patrick Richard.

La gara di domani sarà durissima, dato che avremo di fronte la sesta forza del campionato, che all’andata è uscita da via Guasco con le pive nel sacco, e sicuramente davanti al proprio pubblico vorrà “vendicarsi”.

Attilio Caja vanta un roster di tutto rispetto, molto ben equilibrato, dove l’unico del quintetto che non viaggia in doppia cifra è Tyler Cain (9.7), ma compensa molto bene a rimbalzo (10.2 a partita, di cui 4 offensivi); in termini realizzativi il pericolo numero uno è Aleksa Avramović, che proprio a Reggio incappò in una brutta prestazione, ma sicuramente non si rivelerà un avversario semplice. Altro giocatore sotto la lente di ingrandimento sarà Ronald Moore, il metronomo della formazione varesina, che sarebbe di vitale importanza imbrigliare per fermare l’attacco lombardo, dove Thomas Scrubb e Dominique Archie sono molto dipendenti dal play di Philadelphia.

La panchina di Varese è da non sottovalutare: Iannuzzi, Tambone, capitan Ferrero e Salumu sono giocatori che portano sempre il loro mattoncino, e in particolare il belga, arrivato a Dicembre, sta iniziando a dimostrare il suo valore, come testimoniato dalla prestazione contro Trieste.

Varese sta tornando ad essere una solida realtà del nostro campionato, e dopo i playoff conquistati in rimonta l’anno scorso, in questa stagione è accreditata ad arrivarci con meno patemi.

Quello che vogliamo vedere a Masnago è una reazione di nervi, di carattere, mettendo in campo il 110%.

Proviamoci!