Ultima chiamata

La locomotiva playoff 2018 sta per partire e di posti liberi ne rimangono sempre meno.

Di gare definite “decisive” quest’anno ne abbiamo affrontate diverse, ma quella di stasera è la Partita in ottica post-season. Sei gare da disputare, anche vincerle tutte potrebbe non bastare. Vincerne cinque? Chi lo sa, troppi calcoli e incroci possibili.

Al Pala2A l’atmosfera si preannuncia bollente. La Pallacanestro Varese non accede ai Playoff dal 2012/2013, dove arrivò da favorita e venne eliminata in semifinale, non senza polemiche, da Siena. Questa Varese non è sicuramente tra le candidate allo scudetto ma per società, città e tifosi sarebbe un risultato molto importante poter disputare i play-off.

L’Openjobmetis al giro di boa era 4/15 e sembrava destinata a giocarsi la salvezza ma con un girone di ritorno incredibile, 8 vittorie in 10 partite, si è inserita fortemente nella lotta per conquistare l’ottava piazza che al momento vede coinvolte ben 5 squadre. Il roster si è rinforzato molto da gennaio con gli innesti di Siim-Sander Vene (Revenant), Tyler Larson e Mario Delas. In settimana è arrivato anche l’accordo con la guardia/ala lituana Tomas Dimsa che prenderà a roster il posto di Cameron Wells, out per infortunio e potrebbe esordire proprio contro di noi.

Gli sforzi da parte delle società sono stati ben sfruttati da parte di coach Caja, capace di creare un gruppo unito con una grandissima voglia di dimostrare. Il leader della squadra è sicuramente Stan Okoye. La prima stagione in serie A è iniziata con alti e bassi per l’ex ala di Udine ma ora si sta dimostrando un ottimo prospetto ed un finalizzatore importante (suo il pazzesco buzzer-beater di settimana scorsa a Capo d’Orlando). Oltre ai giocatori citati, Avramovic sta contiuando a crescere gara dopo gara ed il suo apporto è sempre molto importante per la squadra. A completare il roster Tambone e Ferrero.

Coach Menetti invece dovrà fare a meno della sua stella anche oggi e le fortune di Reggio dipenderanno molto dai punti segnati dal WWW (Wright,Wright, White).

Quello che noi tifosi ci auguriamo è che Manuchar stia meglio e riesca a dare un contributo anche in termini di punti e lo stesso vale per Cervi. Candi e De Vico in settimana hanno avuto qualche problemino ma, almeno il primo, dovrebbe essere della partita. Per Max sarà un bel rebus anche la scelta del quinto straniero: Nevels con Venezia ha deluso, Llompart è fermo dall’Eurocup e Reynolds non è al 100%, ma forse è il più adatto per questo match.

Le chiavi di questa gara saranno l’intesità difensiva ed i secondi possessi. La squadra di Caja è seconda solo a Pistoia per rimbalzi a partita (38,7) mentre la Reggiana in questa classifica guarda tutti dal basso(32.8). Stasera bisognerà dare il 200% da questo punto di vista.

Reggio arriva a questo match nel peggior momento della sua stagione, anche perché ormai il tempo per recuperare è giunto al termine; le ultime sconfitte, con Brescia prima e Venezia dopo, hanno demoralizzato molto un ambiente che era tornato a credere fortemente alla post season.

A Varese non possiamo regalare niente, nemmeno un possesso, figuriamoci un quarto o un tempo intero. Black-out vietati. Proibito arrendersi, l’accesso ai play-off soprattutto per il futuro è determinante. Se dovremo guardarli dal divano, che sia per meriti degli avversari, di rimpianti quest’anno ne abbiamo già troppi. Forza ragazzi!